La svolta del welfare aziendale: flexible benefits per il CCNL Orafi e Argentieri

Welfare aziendale, tanti ne parlano, pochi ne conoscono i reali benefici. Una cosa è certa: questo strumento remunerativo diventa giorno dopo giorno protagonista indiscusso di ogni realtà lavorativa. Ecco cosa implica la svolta al via per la categoria "Orafi e Argentieri"

Federico Isenburg

Dal 2018 al 2020 sono previste importanti novità per il contratto "Orafi e Argentieri": la firma dell’accordo sul rinnovo del contratto nazionale prevede l’avvio di misure di Welfare Aziendale a supporto dei lavoratori di questa categoria. Una novità importante, quella siglatain quanto il welfare aziendale diventa per la prima volta elemento chiave nel rinnovo di contratti nazionali di categoria.

I lavoratori del comparto potranno dunque attingere a diverse tipologie di benefits, che vanno non solo nella direzione di fornire supporti concreti alla vita quotidiana, ma anche quella di favorire la conciliazione della vita lavorativa con quella privata, ad esempio tramite l'introduzioni di servizi rivolti alla famiglia o, ancora, al tempo libero. Questa, in particolare, l'entità dei benefici, che verranno introdotti gradualmente:

  • 100 euro di servizi welfare da gennaio 2018
  • 150 euro di servizi welfare da giugno 2019
  • 200 euro di servizi welfare da giugno 2020

In questo periodo, sia le aziende del settore che i provider si stanno dunque attivando per individuare soluzioni e pacchetti welfare ad hoc, idonei a soddisfare le esigenze dei lavoratori con una quota Welfare che, per l'appunto, varierà nel giro di tre anni dai 100 ai 200 euro.

Parliamo di cifre certo contenute, ma senza dubbio significative: il welfare aziendale è di fatto sempre più presente all'interno di contesti professionali anche molto diversi tra loro e, passo ancora più importante, trova sempre più spazio anche all'interno dei contratti di categoria. E si fa strada non solo tra le big corporate, ma anche per le piccole realtà dunque. Quote Welfare che riconoscono ai lavoratori maggiore libertà di scelta e maggiore è il paniere di scelta, maggiore è anche la forza di questo strumento.

Ecco perché è importante guardare alla novità siglata non come a un punto di arrivo ma, al contrario, come a una partenza che – immaginiamo – coinvolgerà sempre più settori nei prossimi anni.

Federico Isenburg, Founder and Ceo Easy Welfare

6/10/2017

 
 

Ti potrebbe interessare anche