Sanità

Invecchiamento e non autosufficienza, quali scenari per il welfare integrato?

Alessandro Bugli e Michaela Camilleri

Il progressivo allungamento della speranza di vita si accompagna, inevitabilmente, anche a una crescita dei bisogni socio-assistenziali. Uno scenario all'interno del quale la risposta del settore pubblico rischia di rivelarsi insufficiente: ecco perché servono idee e proposte concrete per coinvolgere maggiormente il settore privato 
 

Vivere di più e meglio? Italiani longevi ma poco attenti alla salute

Mara Guarino

Nel confronto internazionale, l’Italia continua a confermarsi tra i Paesi più longevi in assoluto, ma la speranza di vita in buona salute è peggiore che in altri Paesi europei. Come rilevato dall’ultima indagine Osservasalute, incide sul trend anche una scarsa propensione a rimediare a stili di vista scorretti, come fumo o cattiva alimentazione
 

Conoscere le sfide del SSN per cogliere le opportunità della sanità integrativa

Mara Guarino

Nel 2017, la spesa out of pocket degli italiani è ammontata a 35,9 miliardi di euro, cui se ne aggiungono altri 5 intermediati da fondi sanitari, società di mutuo soccorso e compagnie di assicurazione: un dato che fa riflettere sulla diffusione della sanità complementare in Italia, su cui pesano ostacoli culturali e l'assenza di una normativa precisa 

Sanità integrativa, è tempo di una nuova prospettiva?

Michaela Camilleri

La Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati ha avviato un’indagine conoscitiva in materia di sanità integrativa con l’obiettivo di valutare un riordino della disciplina, anche introducendo il divieto di erogare prestazioni già comprese nei LEA ed eliminando le agevolazioni fiscali finora previste per i cosiddetti fondi “non doc”. Alcune considerazioni alla luce degli ultimi dati diffusi dall’Anagrafe del Ministero della Salute
 
  1  2  3  4  5  6  7  8