L’investimento nel “Sistema Paese” non passa per Atlante

Si è ormai sfaldato il fronte pro-Atlante. La strada che avrebbe condotto ad Atlante da corsia privilegiata si è trasformata in un binario morto: questa l’immagine che può sintetizzare gli eventi che hanno...

Edoardo Zaccardi

Si è ormai sfaldato il fronte pro-Atlante. La strada che avrebbe condotto ad Atlante da corsia privilegiata si è trasformata in un binario morto: questa l’immagine che può sintetizzare gli eventi che hanno animato il mondo delle Casse professionali in questi ultimi giorni.

Il quadro è, infatti, mutato radicalmente rispetto alla delibera votata lo scorso 25 luglio: rimarcando l'importanza di investire a sostegno del sistema Paese nel quale i professionisti operano, la quasi totalità di AdEPP (16 enti su 19) si era pronunciata favorevolmente all’“operazione di sistema”, che prevedeva un investimento in Atlante 2 di 500 milioni da parte delle Casse, a determinate condizioni. Aspetto, quest’ultimo, per nulla secondario come vedremo.

Perché se qualche perplessità l’operazione l’aveva suscitata fin da subito, con qualche ente che già in principio si era chiamato fuori, e qualcun altro che si era smarcato successivamente, ora è stato lo stesso presidente di AdEPP, Alberto Oliveti, a sbarrare la strada verso Atlante. Quella che poteva affermarsi come una coraggiosa assunzione di responsabilità delle Casse nei confronti del sistema Paese, si è invece tramutata in un dietrofront (pare) senza appello.

Prima si sottolineavano le “determinate condizioni”: ebbene, dopo attente valutazioni tecniche, ma evidentemente anche politiche, da una parte le legittime aspettative di rendimento che sono venute meno a fronte del rischio sotteso all’investimento, e dall’altra, le disposizioni dei ministeri vigilanti che autorizzassero investimenti di questo tipo e che non sono arrivate, hanno indotto i presidenti a fare repentinamente marcia indietro e cercare nuove strade per realizzare i propri obiettivi (finanziare le pensioni degli iscritti), auspicabilmente investendo anche nel “Sistema Paese”.  

 

 

02/08/2016 

 
 
 

Ti potrebbe interessare anche