Obiettivo nuove asset class: il possibile investimento tramite ETF

L’allocazione complessiva in ETF da parte degli investitori istituzionali europei è cresciuta, in relazione all’intero portafoglio gestito, dal 7,2% del 2014 al 9,3% del 2015. Come sfruttare questo mercato in crescita per investire in nuove asset class?

Centro Studi e Ricerche - @ItPrevidenziali

Cosa sono gli EFT (Exchange Traded Fund) - Secondo la definizione delineata da Borsa Italiana, gli ETF sono particolari tipologie di fondi d’investimento o Sicav che vengono negoziati in borsa come un’azione e che replicano l’andamento dell’indice al quale si riferiscono (benchmark) secondo una strategia di gestione totalmente passiva. Di conseguenza racchiudono da un lato l’opportunità di diversificare e ridurre il rischio proprio di un fondo d’investimento e dall’altro la flessibilità e la trasparenza informativa della negoziazione delle azioni.

I vantaggi nell’investire in ETF - Tra i principali vantaggi dell’investimento in ETF vale la pena ricordare che consentono di: prendere posizione sul mercato target con una sola operazione di acquisto; ottenere un rendimento pari a quello dell’indice di riferimento; prendere posizione su un intero indice di mercato e fare riferimento a un paniere ampio di titoli, diversificando e riducendo il rischio; ridurre il costo di portafoglio (commissione annua ridotta (TER) e relazionata al periodo di detenzione, no commissioni di entrata e uscita); beneficiare di proventi periodici; abbattere il rischio emittente.

Secondo Enrico Camerini, Head of Institutional Clients iShares Italy, infatti “la flessibilità e l’adattabilità degli ETF, elementi che consentono di trovare sempre nuove forme di applicazione, giocheranno un ruolo centrale nella continua proliferazione di questa tipologia di fondi nei portafogli degli investitori istituzionali”.

Gli scenari futuri - Sulla base delle stime elaborate dalla società di ricerca indipendente Greenwich Associates la crescita nell’utilizzo degli ETF da parte di investitori istituzionali, come ad esempio i fondi pensione, sarà trainata dalle nuove asset class investibili tramite ETF e dalle nuove forme di applicazione che vedranno: un amento della domanda di ETF obbligazionari a causa della pressante esigenza di liquidità; l’utilizzo sempre maggiore di ETF per applicazioni tattiche e strategiche; nuove forme di esposizione al mercato; grazie la sostituzione delle posizioni in derivati; la crescente diffusione delle gestioni multi-asset che alimenterà l’utilizzo.

28/10/2016

 
 

Ti potrebbe interessare anche