Temi

La cura per la sanità? Riforme (senza debiti e tasse)

Alberto Brambilla e Claudio Negro

Efficientare la spesa pubblica, ridurre i centri decisionali, scegliere i dirigenti per merito, e non per appartenenza politica: COVID-19 ha messo in luce alcuni grandi limiti della sanità italiana ma, numeri alla mano, sarebbe sbagliato cercare la causa di tutti i mali - e la possibile cura - in un insufficiente livello di finanziamento

Una questione di fragilità: COVID-19, assistenza domiciliare e lezioni per il futuro

a cura di Mara Guarino

Nonostante gli apprezzabili sforzi compiuti nella gestione dell'emergenza, il nuovo coronavirus ha evidenziato una rete ospedaliera in difficoltà quando si tratta di rispondere a bisogni di prevenzione e cura correlati a una condizione di fragilità diffusa: il punto di vista del Prof. Roberto Bernabei, membro del Comitato Tecnico Scientifico della Presidenza del Consiglio e Presidente di Italia Longeva 
 

Conoscere le sfide del SSN per cogliere le opportunità della sanità integrativa

Mara Guarino

Nel 2017, la spesa out of pocket degli italiani è ammontata a 35,9 miliardi di euro, cui se ne aggiungono altri 5 intermediati da fondi sanitari, società di mutuo soccorso e compagnie di assicurazione: un dato che fa riflettere sulla diffusione della sanità complementare in Italia, su cui pesano ostacoli culturali e l'assenza di una normativa precisa 

Sanità integrativa, è tempo di una nuova prospettiva?

Michaela Camilleri

La Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati ha avviato un’indagine conoscitiva in materia di sanità integrativa con l’obiettivo di valutare un riordino della disciplina, anche introducendo il divieto di erogare prestazioni già comprese nei LEA ed eliminando le agevolazioni fiscali finora previste per i cosiddetti fondi “non doc”. Alcune considerazioni alla luce degli ultimi dati diffusi dall’Anagrafe del Ministero della Salute
 

SSN e secondo pilastro sanitario: così diversi e così uguali

Marco Vecchietti

Sempre più spesso il Servizio Sanitario Nazionale fatica a soddisfare i bisogni di cura e gli italiani si sentono dunque costretti a indirizzarsi verso soluzioni di assistenza sanitaria integrativa. Ma l'identikit di quanti acquistano servizi sanitari privati riserva qualche "sorpresa"

L'insostenibile lunghezza delle liste d'attesa

Marco Vecchietti

La lunghezza delle liste d'attesa è forse uno degli emblemi delle difficoltà del SSN e, di riflesso, dell'importanza di un modello multipilastro che sia in grado di affiancare efficacemente il servizio nazionale nel garantire l'accesso alle cure di tutti i cittadini