Temi

Pensioni ingiuste, è SOS per i "giovani"

Alberto Brambilla

Le attuali regole di accesso alla pensione tendono a svantaggiare i cosiddetti contributivi puri, vale a dire quanti hanno iniziato a lavorare dall'1 gennaio 1996, rispetto alle generazioni precedenti: le strade per il pensionamento e i possibili correttivi da applicare al sistema

Finisce Quota 100 ma prosegue il pensionamento anticipato

Alberto Brambilla

La fine di Quota 100 sta destando molta preoccupazione tra i lavoratori italiani, che temono un eventuale scalone nell'accesso alla pensione con le regole Monti-Fornero. Comunque premessa la necessità di una riforma del sistema, restano nel concreto praticabili molte altre opzioni per il pensionamento anticipato: ecco requisiti e beneficiari delle principali
 

Quo vadis Quota 100? Il punto sulle domande e il possibile impatto di COVID-19

Giovanni Gazzoli e Mara Guarino

Le misure di pensionamento anticipato per il 2019 costeranno circa 6 miliardi rispetto ai 3,968 previsti, aumento non imputabile però a Quota 100, il cui numero di richieste è stato in linea con le attese: ancora da valutare per il biennio 2020/2021 i riflessi sul sistema di protezione sociale del nuovo coronavirus, che potrebbe aumentare la propensione al pensionamento degli italiani

Troppo giovani per la pensione

Alberto Brambilla e Michaela Camilleri

Secondo un recente rapporto Ocse, l'età alla quale gli italiani escono effettivamente dal mondo del lavoro sarebbe troppo bassa per garantire al sistema pensionistico stabilità di lungo periodo: l'organizzazione parigina compie però anche alcuni importanti errori di valutazione, soprattutto a proposito delle possibili "contromisure" da adottare 

Pensioni, e adesso quale futuro attende Quota 100?

Alberto Brambilla

Regole semplici, stabili ed eque (pur tenendo conto delle esigenze peculiari di alcune categorie di lavoratori) che sappiano introdurre flessibilità e chiudere finalmente il ciclo delle riforme, con un occhio di riguardo ai costi: alcuni suggerimenti al governo che verrà sul delicato tema "pensioni"
 

Il sistema previdenziale è sostenibile?

Alberto Brambilla

La tenuta complessiva del nostro  sistema di welfare appare sempre più a rischio e chiedere nuova flessibilità potrebbe aggravare ulteriormente i problemi di sostenibilità connessi a un debito pubblico già monstre: il commento del Prof. Alberto Brambilla, Presidente del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali