Temi

L'indignazione: un sentimento a geometria variabile

Claudio Negro

Negli ultimi giorni ha destato grande scalpore la notizia dei 3 parlamentari che si sono avvalsi del bonus da 600 euro destinato alle partite IVA messe in difficoltà dal lockdown: un moto di indignazione generale, decisamente più facile da sostenere rispetto a un'autentica e lucida analisi dei problemi del Paese e delle profonde contraddizioni che lo animano

Pensioni e COVID-19, quei conti che non tornano

Alberto Brambilla e Antonietta Mundo

Negli ultimi giorni si è erroneamente parlato di un sistema pensionistico messo a rischio da un numero di pensionati ormai superiore a quello dei lavoratori attivi: la notizia è in realtà infondata perché confonde le "teste" con il numero di prestazioni, ma sulla salute delle pensioni italiane incombe comunque l'impatto di COVID-19 e delle ultime novità in materia

La corretta integrazione tra prestazioni delle Casse dei Professionisti e quelle assicurative private

Alessandro Bugli

Quale relazione tra le prestazioni erogate dalle Casse di Previdenza e assistenza dei professionisti e le prestazioni risarcitorie e indennitarie, di solito erogate direttamente o indirettamente da compagnie di assicurazione private? Un tema complesso e all'apparenza di nicchia, ma in realtà cruciale in vista di una definitiva maturazione del welfare integrato (ancor di più post COVID-19)
 
 

Diritti ma soprattutto doveri: una lezione da non dimenticare

Alberto Brambilla

Il dibattito pubblico degli ultimi anni si è spesso concentrato e si concentra tuttora sulla necessità di concedere nuovi diritti che, nel caso del sistema di protezione sociale, assumono la forma di nuove prestazioni assistenziali: un sistema più equo e sostenibile non dovrebbe però forse fondarsi anche su un maggiore senso del dovere?

Al Paese e agli elettori serve lavoro, non assistenza

Alberto Brambilla

Il reddito di cittadinanza? Si può fare, ma a condizione di avere un’anagrafe dell’assistenza e dei centri per l’impiego funzionanti; diversamente, rischia di diventare un serio limite per lo sviluppo: il punto di vista di Alberto Brambilla, Presidente del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali