Temi

Diritti ma soprattutto doveri: una lezione da non dimenticare

Alberto Brambilla

Il dibattito pubblico degli ultimi anni si è spesso concentrato e si concentra tuttora sulla necessità di concedere nuovi diritti che, nel caso del sistema di protezione sociale, assumono la forma di nuove prestazioni assistenziali: un sistema più equo e sostenibile non dovrebbe però forse fondarsi anche su un maggiore senso del dovere?

Al Paese e agli elettori serve lavoro, non assistenza

Alberto Brambilla

Il reddito di cittadinanza? Si può fare, ma a condizione di avere un’anagrafe dell’assistenza e dei centri per l’impiego funzionanti; diversamente, rischia di diventare un serio limite per lo sviluppo: il punto di vista di Alberto Brambilla, Presidente del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali
 

Un welfare generoso ma vulnerabile: spesa previdenziale sotto controllo, insostenibile quella per assistenza

Mara Guarino

Presentato il Quinto Rapporto sul Bilancio del Sistema Previdenziale italiano a cura del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali. La spesa per prestazioni sociali in Italia incide per il 54,44% sull’intera spesa pubblica comprensiva degli interessi sul debito pubblico: l'incidenza rispetto al Pil, considerando anche altre funzioni sociali e le spese di funzionamento degli Enti che gestiscono welfare, arriva a 29,26%, uno dei valori più alti in Europa
 

La spesa pubblica per protezione sociale: Veneto e Sicilia a confronto

Alberto Brambilla

Cosa emerge dalla regionalizzazione del bilancio del sistema previdenziale italiano? Sicilia e Veneto a confronto in un'analisi utile a cogliere la disomogeneità della spesa pubblica per il welfare e, quindi, l'importanza di provvedimenti legislativi capaci di rispettare le peculiarità e le criticità di ciascuna Regione