Temi

I fringe benefits "raddoppiano": un'opportunità non solo per il welfare aziendale

Luca Palermo

Portando il limite per la detassazione di beni e servizi ceduti dall’azienda al lavoratore a 516,46 euro (il doppio della quota precedentemente fissata per i fringe benefits), anche il governo italiano sembra con il "decreto Agosto" aver finalmente riconosciuto il ruolo che il welfare aziendale potrà giocare nella fase post COVID-19: uno strumento di supporto alle famiglie dei lavoratori e, di riflesso, alla crescita dell'intero sistema Paese

Welfare aziendale, avanti adagio

Giovanni Gazzoli

Nonostante gli innegabili risultati positivi, le misure di welfare aziendale continuano a essere poco diffuse rispetto al potenziale pubblico di riferimento: una recente indagine Nomisma-CGIL aiuta allora a focalizzare gli aspetti su cui è possibile fare passi avanti
 
 

Natalità in calo: strumenti e ruolo della conciliazione tra vita privata e lavoro

Mara Guarino

Per molti lavoratori e, ancor di più per molte lavoratrici, la cura dei figli resta difficile da conciliare con l'attività professionale, ponendo talvolta davanti a scelte complicate: ecco perché potenziare gli strumenti volti a favorire il work-life balance potrebbe incidere positivamente sull'occupazione femminile e persino sul tasso di natalità del Paese