Rilasciati dal Ministero della Salute i dati ufficiali sulla sanità integrativa

In occasione dell’Annual Meeting sul Welfare Integrato il Dott. Botti, Direttore Generale del Ministero della Salute, ha rilasciato i dati ufficiali sull’assistenza sanitaria integrativa. La spesa sanitaria. Sulla base delle stime OCSE 2015 la spesa sanitaria pubblica ammonta al 6,8% del Pil e la spesa sanitaria finanziata ...

In occasione dell’Annual Meeting sul Welfare Integrato il Dott. Botti, Direttore Generale del Ministero della Salute, ha rilasciato i dati ufficiali sull’assistenza sanitaria integrativa.

La spesa sanitaria. Sulla base delle stime OCSE 2015 la spesa sanitaria pubblica ammonta al 6,8% del Pil e la spesa sanitaria finanziata direttamente dal privato rappresenta il 2% del Pil. “Saltano immediatamente all’occhio due aspetti: il basso livello di finanziamento del Servizio Sanitario Nazionale nel nostro Paese e il fatto che la maggior parte della spesa sanitaria privata non è intermediata da nessun soggetto” ha affermato in apertura il Dott. Botti.

I numeri. Sono 290 i fondi attestati per il 2014, per il 2015 dovrebbero attestarsi intorno ai 300 (dato parziali). Dal 2010 ad oggi è andato diminuendo il numero dei Fondi sanitari integrativi ex art. 9 D. Lgs. n.502/1992 poiché a seguito di verifiche da parte del Ministero molti di essi non sono risultati veri e propri fondi integrativi “puri” e quindi sono rientrati nell’altra categoria Enti, Casse, Società, Mutuo soccorso ex art. 51 c. 2 lett. a) DPR n. 917/1986. Gli assistiti sono passati dai 3.312.474 del 2010 ai 6.914.401 del 2013. L’ammontare delle risorse dichiarate (totale prestazioni garantite) è invece cresciuto negli ultimi 4 anni fino a 2,112 miliardi nel 2013, di cui 691 milioni di euro destinato alla prestazioni vincolate.

 

GUARDA IL VIDEO DELL'INTERVENTO

 

Scarica i materiali del convegno

 

13/11/2015

 

Ti potrebbe interessare anche