Fondi pensione negoziali, ecco i migliori a tre anni

Nonostante un inizio 2018 difficile, la media delle performance a 3 anni dei fondi pensione negoziali resta ampiamente in attivo: trend e dinamiche di breve e lungo periodo 

Leo Campagna

Il dato parziale (relativo a 85 linee sulle 110 censite nel database di Itinerari Previdenziali) delle performance del primo trimestre dei fondi pensione negoziali indica in -0,6% il valore medio. Nonostante questo risultato negativo, la media delle perfomance a tre anni resta però ampiamente in attivo (+3,1%). E, come al solito, con differenze tra "migliori" e "peggiori".

Nella top 10 a tre anni, le linee con le migliori performance spaziano tra un minimo di +5,9% a un massimo di +9,6%. In particolare, il podio a tre anni è composto dalla linea Mediafond azionario (+9,6%), a cui possono aderire i lavoratori di Mediaset, il comparto bilanciato azionario Fondo Sanità Espansione (+9,5%) per gli esercenti le professioni sanitarie, e la linea bilanciata Eurofer Dinamico (+8,1%) per i dipendenti delle Ferrovie dello Stato. In quarta e quinta posizione, altre due linee con performance triennali superiori ai sette punti percentuali: rispettivamente Telemaco bilanciato yellow (per chi lavora nelle aziende di telecomunicazioni) e Fondaereo crescita (per i piloti e gli assistenti di volo).

Ma, attenzione! Le 10 linee della top ten a tre anni, evidenziano una performance media nel primo trimestre di quest’anno del -1,5%, quindi superiore (quasi pari al triplo) di quella media di categoria. Nel caso di Mediafond azionario (-2,1%) e Alifond dinamico (-2,2% nel primo trimestre 2018, ma +6,6% nel triennio) addirittura una perdita del valore della quota superiore ai due punti percentuali in tre mesi.

Si tratta, del resto, della conferma che per ricavare un rendimento nel medio lungo termine superiore alla media di mercato è necessario mettere in conto perdite nel breve termine che possono raggiungere ampiezze importanti: è quindi opportuno essere consapevoli di queste dinamiche per evitare di essere sopraffatti dal timore di perdere i risparmi investiti per la pensione durante le fasi più turbolente dei mercati. 

Leo Campagna 

14/5/2018

 
 

Ti potrebbe interessare anche