Previdenza complementare

COVIP, CONSOB e Brexit: fumata bianca dopo il "fumo di Londra"!

Francesco Paolo Crocenzi

La COVIP ha fornito un'importantissima Risposta a quesiti che permetterà ai fondi negoziali di avvalersi delle capacità gestionali di soggetti di Paesi terzi - in primo luogo quelli del Regno Unito - autorizzati e designati in base ai criteri MiFID. Da parte sua la CONSOB ha espressamente riconosciuto la competenza nazionale per l'autorizzazione ai gestori di Paesi terzi dopo il passo indietro della Commissione europea a seguito dell'inasprirsi delle trattative post Brexit
 

Fondi pensione aperti, 5 anni di alti e bassi di Borsa

Leo Campagna

Negli ultimi 5 anni, i  fondi pensione aperti hanno dovuto fronteggiare non solo COVID-19 ma anche altri momenti di difficoltà sui mercati finanziari: i loro risultati dimostrano però che, anche in contesti particolarmente difficili per ricavare rendimento, per gli aderenti alla previdenza complementare è stato comunque possibile incrementare il valore dei propri versamenti
 
 
  1  2  3  4  5  6  7  8  9